7. Ci hanno regalato

L’incontro interreligioso di Assisi del 27 OTTOBRE 1986 fu un evento, promosso da Papa Giovanni Paolo II, cui aderirono diversi capi religiosi per pregare per la pace. All’incontro parteciparono tutti i massimi rappresentanti delle chiese cristiane, oltre che sessanta rappresentanti di altre religioni, compreso il Dalai Lama. Tale evento ebbe una rilevanza storica, non essendo mai stato organizzato, prima, un incontro interreligioso di tale portata per tale scopo. Ognuno dei vertici delle varie confessioni religiose avrebbe avuto a disposizione una delle cappelle della Basilica di san Francesco per pregare Dio per la pace, ciascuno secondo il proprio rito. 
In vista del 27 ottobre 1986, fu rivolto un appello pubblico per una pace universale da realizzarsi in una giornata di tregua da qualsiasi conflitto armato, fatto che si verificò storicamente in gran parte del globo Giovanni Paolo II coniò il termine “Spirito di Assisi” per indicare un modello di dialogo tra religioni basato sulla fraternità, sperimentato nell’incontro del 27 ottobre 1986

La targa
Al termine dell’incontro del 1986, venne fatto dono a tutti i capi delle varie confessioni religiose, di una targa a ricordo dell’evento, la cui parte lignea fu realizzata con gli ulivi di Assisi. Una di queste targhe non venne ritirata e non fu possibile recapitarla successivamente. Dopo alcuni anni, una coppia di carissimi amici, ha donato questa targa per sottolineare l’azione di pacifica convivenza e fraterna assistenza svolta quotidianamente dalla Casa di accoglienza “La Madonnina”.

Questa maestosa opera in vetro è stata creata e realizzata dall’artista e membro di Presidenza CNA Artistico Debora Casa titolare dell’azienda artigiana” Al girasole”, in onore di Luigi Ferri, dirigente della cooperativa sociale Piergiorgio Frassati, scomparso lo scorso anno. Il manufatto, su iniziativa dell’artista, verrà donato alla casa di accoglienza di CANDIOLO da Madonnina che ospita malati oncologici e parenti. A questa iniziativa solidale e commemorativa saranno presenti tra gli altri: Don Carlo, Parroco di Candiolo e fondatore della casa di Accoglienza, Giovanni Brancatisano Responsabile Regionale CNA artistico, Nicola Scarnatelli Presidente Provinciale CNA, Paolo Alberti Segretario Provinciale CNA, Debora Gambino Presidente Regionale CNA artistico. A causa della pandemia, la cerimonia di inaugurazione viene rinviata a data da destinarsi.

Una coppia di amici Franca & Eugenio, riservatissimi, ha donato questo pulmino per il trasporto dei malati e dei loro parenti.

Questo orso è stato vinto in una lotteria. Troppo grande in una piccola casa. Lo abbiamo messo nella sala da pranzo. Sorridere è sempre una buona medicina.